LEGGE DI BILANCIO E CONTANTI – A CURA DI SIMONE BOSCHI
26 Gennaio 2020
Coronavirus: in Gazzetta Ufficiale il testo definitivo del Decreto “Cura Italia”(qui allegato)
18 Marzo 2020

“Commerciale” o “non commerciale”, il nodo da sciogliere della riforma del Terzo settore a cura di Marco D’Isanto

Pur avendolo avuto a disposizione da tempo, ed essere già apparso il 10 febbraio u.s. sul sito della rivista Vita, magazine dedicato al racconto sociale, al volontariato, alla sostenibilità economica e ambientale e al mondo non profit, pubblichiamo solo ora l’articolo di Marco D’Isanto, Dottore Commercialista in Napoli, e Professionista del Terzo Settore e dello Sport; quanto sopra per due motivi: il primo, perché volevamo vedere l’”effetto che fa”; il secondo, perché contestualmente al presente articolo pubblichiamo, dal sito newsterzosettore.com, un blog dello stesso D’Isanto, nelle vesti di Achille, che ne costituisce, per così dire, un’ideale prosecuzione, incentrato, questa volta, sul tema della formazione dei bilanci degli Enti del Terzo Settore, tema, pure questo delicato che contiene non poche criticità.
Tornando all’articolo pubblicato su Vita.it,  viene approfondito uno dei punti più rilevanti della riforma del Terzo Settore, ovvero la distinzione tra natura commerciale e non commerciale delle attività degli ETS.
Come sappiamo, il fondamento di tale distinzione è contenuto nell’articolo 79 del Codice del Terzo Settore, secondo il quale le attività di interesse generale si considerano di natura non commerciale, e quindi non soggette a tassazione, quando sono svolte a titolo gratuito o dietro versamento di corrispettivi che non superano i costi effettivi.
A tale proposito, ogni Ente del Terzo Settore dovrà sottoporre le attività che conduce ad un test e confrontare i costi e i ricavi relativi ad ogni singola attività. L’attività è considerata non commerciale solo se i ricavi non superano i costi del 5%.
Tuttavia, come ben chiarisce l’Autore, questa disposizione porta con sè delle problematiche che ancora devono essere chiarite.

Articolo e blog che segnano una svolta e costituiscono uno “schiaffo” a chi si fosse appisolato nella ricerca di un’uscita dal labirinto delle norme del Codice del Terzo Settore.

Si ricorda che è possibile dialogare o chiedere consulenza su questo e su altri argomenti al Dott. Marco D’Isanto prenotando un incontro in VIDEOCONFERENZA (http://professionistiterzosettore.com/videoconferenze/); per conoscere condizioni e modalità potete scrivere a info@professionistiterzosettore.com

Marco D'Isanto
Marco D'Isanto
Dottore Commercialista e Revisore Legale in Napoli, specializzato in materie tributarie e giuridiche del Terzo Settore. E’ stato promotore di diversi convegni sul trattamento tributario e civilistico degli enti culturali, sportivi e degli Enti Non Profit e docente di materie tributarie in Master post-universitari. Autore di numerosi articoli sui profili tributari e civilistici degli Enti del Terzo Settore, delle imprese culturali e delle società sportive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *